Ferrovie: intensificati i controlli estivi, quasi 23 mila identificati in Piemonte e Valle d’Aosta

Durante il periodo estivo la circolazione ferroviaria è stata caratterizzata a livello nazionale da un ingente flusso di viaggiatori, ragion per cui sono stati implementati anche i controlli, allo scopo di realizzare una più incisiva attività di natura preventiva.

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e Valle d’Aosta in particolare ha disposto durante tale periodo numerosi servizi di controllo finalizzati a vigilare sulla sicurezza dei viaggiatori, sia nelle stazioni che a bordo dei treni, soprattutto per quanto riguarda i convogli deputati a tratte internazionali.

Sono state effettuate dagli organi di sicurezza anche numerose manovre di prevenzione che coadiuvassero i controlli in collaborazione con il personale delle Ferrovie dello Stato.

Complessivamente nelle suddette regioni sono state identificate 22860 persone nel corso dell’estate, di cui 8239 straniere e 1100 minori: la maggior parte, inoltre, è stata fermata a bordo treno, e sono stati posti in stato di arresto 11 soggetti, di cui 8 stranieri, e rintracciati 5 minori che si erano allontanati dalle loro abitazioni.

Risulta considerevole anche il numero delle contravvenzioni. Il Compartimento della Polizia Ferroviaria, comunque, sta continuando ad effettuare controlli a tappeto sia nelle stazioni che a bordo dei treni su tutto il territorio nazionale.