Un volo Klm atterra a Genova per un problema tecnico

L’atterraggio in via precauzionale all’aeroporto Cristoforo di Colombo del volo Klm è stato provocato da un improvviso abbassamento della pressione in cabina a causa di una non frequente anomalia al sistema di pressurizzazione. E’ successo mentre l’aereo sorvolava la pianura Padana.

Ossigeno – I 91 passeggeri a bordo per respirare hanno dovuto indossare le mascherine dell’ossigeno scese automaticamente ad altezza del viso. Il pilota ha abbassato subito la quota di volo, da circa 10/11 mila metri a 3 mila metri e ha fatto rotta verso l’aeroporto più vicino, quello del capoluogo ligure.

Precisazione – L’atterraggio è stato perfetto e nessuno passeggero ha dovuto ricorrere alle cure dei medici. La Klm ha precisato all’ANSA “che non si è trattato di un atterraggio di emergenza perché non ci sono stati problemi al volo, avvenuto sempre in totale sicurezza”