Alitalia, ecco il bando per la vendita: possibilità di separare i due lotti

Pubblicato il bando di gara per la vendita di Alitalia, approvato dal ministero dello Sviluppo Economico. Le manifestazioni di interesse dovranno esser fatte pervenire tra il 7 di agosto ed il 15 di settembre, con successiva comunicazione dell’eventuale ammissione alla procedura con apertura della data room. Il 2 ottobre è la data stabilita come scadenza per la presentazione di offerte vincolanti. I soggetti potranno modificare o costituire cordate nel corso della gara, “anche unendosi a soggetti che non abbiano manifestato interesse ai sensi del presente invito”, si legge ancora nel bando

Nonostante fosse stato anticipato che “saranno considerate preferibili, in caso di sostanziale parità di condizioni complessive offerte, quelle che avranno ad oggetto il Lotto Unico”, esiste la possibilità che la compagnia di bandiera possa esser venduta in due lotti separati, “aviation” e “handling” (ovvero ciò che concerne i servizi in aeroporto per l’assistenza a terra). I requisiti dipendono dalla modalità di acquisto: per aviation e Lotto Unico saranno presi in considerazione soggetti (società singole o cordate) che abbiano realizzato negli ultimi tre esercizi almeno 1 miliardo di euro di fatturato lordo annuo medio o che, in alternativa, abbiano avuto nell’ultimo esercizio un patrimonio netto di almeno 250 milioni; se l’offerta si riferisse invece al solo lotto handling è richiesto un fatturato di 50 milioni o un patrimonio di 25 milioni.

Il bando è stato firmato dai commissari speciali Stefano Paleari, Luigi Gubitosi ed Enrico Laghi,che la guidano la compagnia dal momento in cui è stata posta in amministrazione controllata nel maggio del 2017