Sardegna, bando continuità territoriale aerea: per Cagliari spunta Blue Air

Possibili risvolti per quanto riguarda il bando sulla continuità territoriale aerea. Blue Air, la compagnia con sede in Romania che nei giorni scorsi aveva presentato un’offerta per le tratte Alghero-Milano e Alghero-Roma, potrebbe cambiare idea e farsi avanti anche per i collegamenti con Cagliari, dopo che il capoluogo era rimasto scoperto in seguito alla decisione di Alitalia di non ripresentarsi nelle tratte sulle quali aveva fino ad ora operato.

Così il afferma il country manager Mario Bolla, in un’intervista all’ANSA: “Il bando sicuramente non permette grandi utili, ma questo è anche espresso nell’oggetto del bando stesso. Il nostro interesse sta nel consolidamento del mercato italiano e in continuità con il nostro progetto di proseguire ad espanderci in Italia”. Nonostante il bando di Alghero sia “un bando al centesimo”, l’interesse per Cagliari non è cosa nuova per la compagnia di Bucarest: “è una cosa che non abbiamo escluso. Stiamo facendo dei calcoli sulla nostra base economica perché anche in questo caso il bando è molto al centesimo, molto stretto.” “Cagliari – prosegue Bolla – è un mercato importante ma non lo conosciamo bene come Alghero. In caso di rimodulazione del bando, non escludiamo a priori un’eventuale partecipazione”.
Stesso ragionamento per Olbia: “Anche in questo caso – conclude – è un mercato che non conosciamo. Siamo, invece, partiti dal rapporto, positivo e costruttivo, con l’aeroporto di Alghero, dove già operiamo e del quale conosciamo il mercato e quello che può dare in prospettiva”.

Nel frattempo l’assessore dei Trasporti Massimo Deiana, nonostante le richieste del presidente della Regione Francesco Pigliaru di attendere ancora, ha protocollato le sue dimissioni nella serata del 12 luglio. In attesa di assumere il ruolo, a partire da settimana prossima, di presidente dell’Autorità di sistema dei porti della Sardegna.