Voli per la Sardegna: da Alitalia nessuna offerta per il bando

Nell’ambito del bando sulla nuova continuità territoriale aerea da e per la Sardegna, Alitalia non presenterà nessuna offerta per le tratte coperte fino ad oggi: Cagliari-Roma, Cagliari-Milano, Alghero-Roma, Alghero-Milano. Solo quattro infatti le offerte arrivate all’assessorato ai Trasporti. Due per Alghero-Roma e Alghero-Milano, dalla compagnia rumena di smart flying Blue Air, e due per Olbia-Roma e Olbia-Milano da parte di Meridiana, già attiva su di esse. Si dichiara tranquillo Massimo Deiana, Assessore regionale dei Trasporti: “Siamo sereni, valuteremo con molta attenzione le condizioni del panorama aeronautico italiano ed europeo a garanzia dei sardi. Il bando era andato completamente deserto già nel 2012 e parzialmente deserto nel 2006 senza causare alcun disagio per i viaggiatori”.

In amministrazione straordinaria, Alitalia ha valutato “che le condizioni previste nel bando non fossero compatibili con il presupposto della sostenibilità economica”, principalmente a causa di una “compensazione tariffaria fortemente non proporzionata”, nonostante la compagnia di bandiera “continui a ritenere strategica la presenza in Sardegna e con tale spirito attenderemo i prossimi passi dei soggetti istituzionali preposti, fiduciosi nel fatto che possano essere trovate soluzioni idonee in tempi rapidi”. Nello specifico per il nuovo sistema, in partenza il 9 Novembre, si parla di una tariffa unica per 10 mesi ed una calmierata per non residenti in Sardegna a luglio e agosto, oltre a un maggior numero di collegamenti rispetto alla situazione attuale e 205 milioni di euro complessivi sino al 2021. Anche la stessa Meridiana concorda con la valutazione, evidenziando “un incremento significativo dei posti offerti e una riduzione delle tariffe”, a causa delle quali non presenterà offerte per le tratte da e per Cagliari, limitandosi appunto a confermare il servizio già in atto su Olbia. Il capoluogo sardo rimarrebbe quindi “scoperto” ma il sindaco, Massimo Zedda, apre all’ipotesi di un’altra gara: “chiediamo che si predisponga immediatamente una nuova gara e contestualmente si attivino tutte le procedure amministrative per garantire il servizio alle stesse condizioni e a uguali tariffe per i prossimi mesi”.