Porti: Imperia, Comune lo vuole acquistare a rate

La “Go Imperia”, l’azienda municipalizzata, che gestisce nelle forme del contratto di affitto di azienda il porto di Imperia, con mandato fino al 31 dicembre 2017, ha presentato una proposta irrevocabile di acquisto (valida fino al 30 giugno) pari a 7,5 milioni di euro per acquisire “Porto di Imperia spa”, la società dichiarata fallita negli anni scorsi e per il cui relativo procedimento giudiziario si attende ora il pronunciamento della Cassazione. Il Comune di Imperia vuole acquistare il porto a rate. E se da una parte ha già presentato istanza di rinnovo per altri quattro anni della concessione, in scadenza il 31 dicembre 2018, dall’altra – come annunciato, stamani, dal sindaco di Imperia Carlo Capacci, durante la presentazione dell’offerta – l’obiettivo, nel lungo periodo, è di ottenere una concessione pluridecennale, dai trenta ai cinquant’anni, in modo da completare le opere a mare e a terra dell’approdo turistico. “La Go Imperia aveva una scadenza da rispettare, che era il 30 aprile, per presentare una offerta irrevocabile di acquisto – ha aggiunto il primo cittadino -. Ora questa offerta, modulata sull’acquisto a rate, in base alle capacità di cassa della società, dovrà essere vagliata dai curatori fallimentari e dal tribunale”. Sui posti barca ha aggiunto il sindaco: “Chi ha acquistato il posto barca ha perso il diritto, ma noi vorremmo ridarglielo con un contratto di ormeggio che prende il pagamento delle spese di condominio, così com’era previsto in partenza”.