Aeroporto Genova: inaugurata la nuova base Volotea

“Il primo volo è sempre molto importante, si spera che sia il primo di migliaia di partenze”. Carlos Munoz, presidente di Volotea, commenta così la partenza del primo volo, per Catania, dalla nuova base del Cristoforo Colombo di Genova, inaugurata questa mattina. Genova diventa la quarta base italiana, nona a livello europeo e, grazie a 2 aeromobili allocati, sarà possibile decollare verso 6 nuove mete all’estero e 7 destinazioni domestiche. “Qui abbiamo trovato le opportunità commerciali – spiega Munoz – Genova e la Liguria hanno un forte potenziale demografico ed economico, ed è per questo che abbiamo deciso di mettere qui la nostra base. Ma una delle cose più importanti è che l’aeroporto sia riuscito a mettere insieme le istituzioni industriali e Camera di Commercio attorno a questo progetto”. Un tema ribadito anche dal presidente di Confindustria Genova, Giuseppe Zampini, dal governatore Giovanni Toti, dall’assessore al Turismo della Regione Gianni Berrino e dalla collega del Comune, Carla Sibilla. “Rompere l’isolamento – ha spiegato il Governatore Toti – è stato il primo compito della nostra amministrazione.

Se vogliamo puntare su turismo, terziario avanzato, ricerca e sviluppo, dobbiamo avere un aeroporto, una rete ferroviaria e una viabilità degne di questo nome. Oggi con Volotea mettiamo le basi non solo per nuovi posti di lavoro, ma anche per collegamenti competitivi”. Per Aeroporto di Genova avere la base Volotea rappresenta la realizzazione di quello che solo un anno fa era un auspicio. “Questa è la quarta base italiana di Volotea – ha commentato il presidente Marco Arato – abbiamo battuto aeroporti anche più grandi di noi”. Forte anche l’aspetto occupazionale: 50 dipendenti diretti oltre all’indotto che ruota attorno alla presenza degli equipaggi e della base.