Riondino: “il mio Marc’Antonio fragile e ambiguo” allo Stabile

Debutta il 21 marzo al Teatro Stabile con un ruolo tra i più famosi della drammaturgia non solo shakespeariana, ma anche mondiale. Si tratta di Michele Riondino , che lasciati da tempo i panni del giovane Montalbano, e interprato anche Don Gallo in Angelicamente anarchici , è a Genova diretto da Alex Rigola, per impersonare Marco Antonio nel Giulio Cesare , la prima delle opere storiche…

Continua la lettura su Genova Post