Tar: “annullata maxisanzione inflitta a Uniqua Protezione nel 2012”

E’ annullata la maxisanzione da un milione di euro inflitta dall’Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni nel giugno 2012 a Uniqa Protezione per elusione dell’obbligo legale a contrarre nel settore Rc Auto rispetto ad alcune zone territoriali italiane. L’ha deciso il Tar del Lazio in accoglimento di un ricorso proposto dalla società assicurativa friulana. Pubblicato il dispositivo, si attendono adesso le motivazioni della sentenza. In contestazione c’era un’ordinanza dell’Isvap del 5 giugno 2012 con la quale Uniqa Protezione fu sanzionata con un milione di euro per violazione dello specifico articolo del Codice delle assicurazioni private che fa riferimento all’obbligo a contrarre. Per l’Autorità, la società assicurativa aveva eluso l’obbligo in questione rispetto ad alcune categorie di assicurati e per determinate zone territoriali, rilevando differenze tra premi previsti per Bologna, Roma, Napoli e Bari. Il Tar, per le ragioni che saranno esposte in motivazione, ha accolto il ricorso e, per l’effetto, ha annullato il provvedimento sanzionatorio impugnato.