“Noi a trattare per i fondi Ue, Salvini altrove a spese dei contribuenti”

Escludere gli investimenti per la ricostruzione post terremoto in Italia dal calcolo del deficit nazionale previsto dal Patto di Stabilità “alla luce del carattere gravissimo ed eccezionale della situazione” e utilizzare tutti i fondi Ue a disposizione per aiutare le zone colpite dai sismi. Queste alcune delle importanti richieste approvate dal Parlamento europeo ieri.
Una buona notizia, ma…

Continua la lettura su Città della Spezia