Pandev e Ninkovic firmano il 4-3 col Perugia ai supplementari. Ora in Coppa Italia c’è la Lazio

Il Genoa supera 4-3 al “Ferraris” davanti a quasi 5.000 spettatori il Perugia ai tempi supplementari e ottiene la qualificazione agli ottavi di finale della Coppa Italia dove incontrerà la Lazio all’Olimpico.

 

Juric  tiene a riposo Perin, Izzo, Rincon oltre all’infortunato Pavoletti ma schiera una formazione comunque competitiva, anche se in difesa Biraschi si rivela presto l’anello debole.

 

Genoa subito in vantaggio al 4′ con Simeone, lesto a inserirsi su un lancio in profondità evitando il fuorigioco e segnando con un pallonetto di testa. Al 37′ arriva il raddoppio di Pandev, che sfrutta abilmente un assist di Simeone, a sua volta servito da Laxalt, per infilare il pallone nel sette.

 

Ma nella ripresa i rossoblù abbassano il ritmo e il Perugia prima dimezza lo svantaggio con Rolando Bianchi da pochi passi e poi pareggia con Drolé che sfrutta un’amnesia della difesa.

 

Nel finale dei tempi regolamentari Burdisso è fermato dalla traversa e si va ai supplementari.

 

Al 10′ del primo tempo supplementare Pandev firma il 3-2 con una botta di destro sotto la traversa dal centro dell’area dopo un’azione perentoria di Ninkovic. Proprio dopo la rete Pandev viene sostituito con Ntcham.

 

A quattro minuti dal termine ci pensa Ninkovic, con una gran conclusione ravvicinata sotto la traversa, a siglare il quarto gol. Davvero fondamentale, perché a un secondo dalla fine il Perugia sigla la terza, inutile, rete con un tiro da fuori. Finisce 4-3 per il Genoa.