Nodo ferroviario di Genova: lavoratori sotto la sede della Prefettura

I lavoratori che questa mattina hanno manifestato a Fegino hanno tolto i blocchi e sono arrivati sotto la sede della Prefettura a Genova.

Rabbia – “Oggi siamo qui a chiedere un tavolo con le istituzioni – ha dichiarato Andrea Tafaria Filca Cisl – Rfi deve partecipare a un incontro perchè si deve fare carico di questi 100 lavoratori. Noi vogliamo che questi dipendenti vengano stabilizzati definitivamente, i lavori al nodo ferroviario devono andare avanti”. Per Fabio Marante, segretario generale della Fillea Cgil Genova e Liguria “quello che stanno vivendo i lavoratori è un paradosso. L’opera che doveva terminare all’aprile scorso è ancora molto indietro. Finchè non ci sarà un tavolo i lavoratori incroceranno le braccia”. “Ieri Regione e Comune hanno votato un ordine del giorno per dire a chiare lettere che i lavori del nodo ferroviario devono proseguire – ha concluso Mirko Trapasso segreteria Fenea Uil Genova – noi ci aggrappiamo a questo e speriamo che il governo rafforzi questa posizione”.