Ordigno all’interno del Cssn, ci pensa il Comsubin

Nessun danno a persone o cose a seguito del brillamento avvenuto ieri di un residuato bellico al largo dell’Isola del Tino. A trovate la bomba, una carica da demolizione che risaliva alla Seconda guerra mondiale, alcuni operai durante le operazioni di scavo per le nuove condutture dell’acqua all’interno della sede del Centro di supporto e sperimentazione navale di Via San Bartolomeo.
Ieri l’ordigno…

Continua la lettura su Città della Spezia