In manette pregiudicato sorpreso per i vicoli con una pistola irregolare: aveva il colpo in canna

Andava in giro per strada con una pistola dalla matricola abrasa, carica e con il colpo in canna: questa la scoperta che gli agenti del Commissariato Centro hanno fatto fermando un 51enne genovese al termine di un inseguimento. L’uomo è risultato gravato da precedenti penali per omicidio doloso, oltre che per detenzione e porto abusivo da arma da fuoco.

Il fermo- I poliziotti hanno notato l’uomo che passava in vico Pepe: inequivocabile lo scatto di nervosismo del sospetto alla vista delle divise, accompagnato da un immediato tentativo di allontanarsi in vico della Rosa. Gli agenti si sono dunque lanciati all’inseguimento del sospetto, fino in vi Garibaldi, dove il fuggitivo ha lanciato a terra un oggetto prima di essere intercettato. Si trattava di una pistola Theodore Kommer, Model 2, cal. 6,35, completa di caricatore, armata e con la matricola abrasa.

l’arresto- L’uomo, condotto in Commissariato, è stato perquisito, così come controlli sono scattati sui veicoli nella sua disponibilità e presso il suo domicilio. Addosso al fermato è stato trovato un coltello a scatto, macchina e moto contenevano due manganelli telescopici, mentre a casa erano nascosti venti proiettili; 17 erano di calibro compatibile con l’arma ritrovata dalla polizia, e tre di questi erano stati perforati in cima all’ogiva, per aumentare la forza distruttiva all’impatto con il bersaglio. Il soggetto è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e porto abusivo di armi, oltre che per l’alterazione della matricola e per ricettazione.